Nel 1875 i Maglio arrivarono a Maglie (Le), dove ancora oggi ha sede l’Azienda. Sono stati il talento e la tenacia di Antonio, che aprì una locanda con cambio di cavalli, a porre le fondamenta di un marchio che ha attraversato i decenni, le mode, le guerre, i cambiamenti sociali. Per seguire i costumi del tempo, Giuseppe, figlio di Antonio, nel centro della città, aprì un caffè con annesso un laboratorio di dolciumi. Degno erede di un padre così intraprendente fu Dante, che nei primi del Novecento non solo affiancò all’attività principale quella di banchetti e ricevimenti a domicilio, ma avviò la produzione di liquori artigianali. Per quel che riguarda le tante specialità a base di pasta di mandorle, Dante trovò nel cioccolato, usato per la ricopertura, un prezioso alleato per prolungarne la conservazione. Il figlio Vincenzo, negli anni ’60, trovò terreno fertile per intensificare la produzione di cioccolato e di pasticceria: spirito innovativo, inventò ricette, arricchì la produzione dolciaria e decise di identificare l'azienda con il marchio con il calesse. Attualmente, a capo del gruppo Maglio, ci sono Maurizio e Massimo, che hanno avuto in eredità un inestimabile patrimonio di valori e saperi e la responsabilità di far vivere Maglio, nel presente e nel futuro, in Italia e all’estero.